Domenica, Dicembre 09, 2018

Sestogrado

Climbers

Blocco sfida Max 50!

max 50 anniSabato 13 ottobre nella palestra Alpiteca di Saluzzo un “meeting boulder festa” mi ha colto assolutamente di sorpresa… In occasione del mio 50° compleanno, Cristina, insostituibile compagna di vita, ha invitato più di 50 amici i quali, nonostante la bella giornata, hanno rinunciato ad una giornata di scalata in falesia e si sono presentati all’appello.
Per me, ignaro di tutto, è stata una grande emozione che è andato ben oltre l’aspetto puramente ludico dell’arrampicata. “Il giocare” dei climbers, è vero, è ancora oggi fortemente impregnato nella mia esistenza, ma oggi l’effetto emozionale è piuttosto legato alla presenza contemporanea di persone con un comune denominatore, con cui si è condiviso parti di vita in tempi e contesti diversi, con cui in qualche modo si è creato un legame che resiste anche quando non ci si incontra per lunghi periodi.

Questa arrampicata, sempre in evoluzione, trovo che contenga un elisir impalpabile eppure potente dove il corpo nella sua gestualità ci traspone in una dimensione dove ci si sente nel contempo soli e parte del tutto…e forse è proprio questo che giustifica il sentirsi eternamente giovani quando si indossa “la tutina magica” e il non volerla mai attaccare al chiodo.


Nella prima parte del pomeriggio si è svolta una parte di scalata a ruota libera sui boulder e sul moonboard che la palestra offre. Questo momento ha aggregato tutti e, al di là del grado e dell’età, ha permesso a molti dei presenti che non si incontravano da parecchio tempo, di condividere sport e chiacchierata. Verso il tardo pomeriggio è suonata la campana della “sfida”: un boulder appositamente tracciato da Donato, che ringrazio fortemente, ci ha visto battagliare per cercare di raggiungere il top, il quale, però, ha dovuto aspettare l’arrivo del giovane Alberto per essere chiuso.

La festa si è conclusa con un’abbondante apericena e con la proiezione di “compromettenti foto d’epoca” della mia gioventù scalatoria e non.
Ringrazio veramente di cuore Tristano per la grande disponibilità e ospitalità nella sua palestra, Siro e Saverio per le ore “di lavoro” dedicate all’ organizzazione della festa, tutti quelli che hanno collaborato, gli invitati, arrivati in gruppi da Cuneo, Mondovì, Torino, Savigliano, Bra, Saluzzo, che hanno contribuito alla riuscita della giornata.

Massimiliano Giri

 

Serata con Adam Ondra a Cuneo

adam ondraGrazie a Ravaschietto Sport, CAI Cuneo e Montura, partner storico di Ondra, martedì 23 gennaio alle ore 21 Cuneo avrà l'onore di ospitare il climber presso il Cineteatro Monviso (Via XX Settembre, 14) per il racconto diretto delle sue imprese e la proiezione di foto e video.

I biglietti per vedere Adam Ondra al Cineteatro Monviso sono esauriti,sara' comunque possibile incontrarlo dalle ore 17.00 alle ore 18,30 presso il negozio Alpstation Cuneo Ravaschietto (Via Cascina Colombaro, 35 - 12100 Cuneo).

Ingresso riservato ai possessori del biglietto,disponibili gratuitamente, fino ad esaurimento, presso Alpstation Cuneo Ravaschietto (Via Cascina Colombaro, 35 - Cuneo) da Giovedì 11 gennaio.
----
Adam Ondra è uno scalatore professionista di 24 anni proveniente dalla Repubblica Ceca e uno dei migliori scalatori al mondo. Ha iniziato a scalare all'incirca nello stesso periodo in cui ha imparato a camminare e da allora non si è più fermato. All'età di 8 anni ha salito a vista il suo primo 7b+, all'età di 13 anni ha scalato il suo primo 9a. Ha vinto la sua prima Coppa del Mondo di arrampicata ed è arrivato secondo ai Campionati del Mondo quando aveva 16 anni. Finora ha vinto 3 medaglie d'oro ai Campionati del Mondo. Nel 2012 ha scalato Change, la prima via con un grado proposto di 9b+. Nel 2016 Adam ha ripetuto il leggendario Dawn Wall su El Capitan in California. Finora, Adam ha scalato migliaia di vie, 140 di grado 9a e superiori. Nel settembre 2017 ha terminato il suo progetto in Norvegia, Silence, il primo 9c mondiale.

   

Un paio di realizzazioni col botto

giorgio tomatis noiaandrea tallone raulNella settimana appena trascorsa si sono registrate due grandissime realizzazioni ad opera di GIORGIO TOMATIS e ANDREA TALLONE.

Giorgio, 14 anni e atleta della nazionale giovanile, ha messo la sua firma su Noia ad Andonno, il primo 8c+ italiano chiodato da Severino Scassa, confermando una volta di più la sua crescita veticale.

Andrea invece ha effettuato la prima ripetizione di Raul, durissimo blocco di 8b in Valle Ellero aperto da Christian Core nel 2007, che attendeva la prima ripetizione da 10 lunghi anni.

Chapeau!

   

Patrick Edlinger: il ricordo di Orazio Pellegrino

edlinger16 novembre 2012: l'Angelo biondo è volato in cielo.
16 novembre 2016 .... hei Angelo biondo, chissà quante volte arrampicherai lassù sulla luna!

Così ti immagino. Proprio come il climber nella pubblicità di una scarpetta di arrampicata.

Sai.... ho cancellato il tuo numero di telefono dalla mia rubrica perchè so che non mi chiamerai più. Da quando sei partito per il tuo viaggio ci ho sempre sperato. Ma forse li dove sei, stai troppo bene e tra arrampicata, pesca e partite a petanque non hai più tempo per chiamare gli amici di quaggiù.

Va bene così caro amico. Noi ti ricordiamo Angelo biondo e ricorderemo sempre il tuo sorriso, i tuoi gesti sulla roccia sono sempre impressi nei nostri cuori, la tua arte nell'"escalade" difficilmente imitabile è un esempio per noi e per le generazioni future.

Buon viaggio grande Edlinger. Orazio

   
   

Campionato Europeo Giovanile Boulder: Oro per Giorgia Tesio

giorgia tesio

Argentiére la Bassée (Briançon) ha ospitato i Campionati Europei Giovanili 2015, categoria boulder. Giorgia Tesio ha trionafato, vincendo la medaglia d'oro nella categoria Youth Female B.

Ottima prestazione di tutti gli altri giovani atleti italiani, con un argento, un bronzo e tanti grandi piazzamenti.

   
   

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Dai il tuo contributo!