Domenica, Gennaio 20, 2019

Sestogrado

Ice Dry

Ancora lavori al Martinet

martinet

Sono stati montati i cavi corrimano al primo salto del Martinet ( cavi da rete paramassi da 12 mm.) annegati nella resina alla profondita di 35 cm.Per il momento la parte bassa del Martinet è in ordine verranno poi verificate le soste dell'ultimo saltino e magari questa estate saranno sistemate. La parte ultima che si trova in fondo al vallone dopo un lungo trasferimento rimane da verificare. La cascata si sta formando bene, un grazie a Ciano e a tutti quelli che sono intervenuti nella realizzazione di questi lavori.

 

Restyle al Martinet

martinetNel mese di settembre Luciano Orsi, Massimo Piras, Nicola Marchisio, Piero Marchisio, Garzino ed altri amici volontari hanno sistemato le principali soste della cascata del Martinet in particolare quella del primo salto e del originale (con l'intenzione di risistemare il cavo corrimano il prossimo anno, molto utile con pochissimo ghiaccio).

Vi lasciamo alle indicazioni di Luciano stesso:

"Abbiamo forato a 35 cm di profondità cercando la pietra migliore purtroppo li c'e' molto Scisto e sono avvenuti parecchi crolli la roccia e' quello che e', e abbiamo cercato di fare il miglior lavoro possibile ( con noi gente del settore disgaggi!!!).

Materiale usato per gli ancoraggi: Barre filettate da (14 mm. lunghe 33 cm. Inox). Golfari Inox, Redance Inox per salvaguardare i golfari dall'ossidazione, il cavo da 12 mm. (da reti paramassi non porcheria...) e anello di calata Inox.

Per la sosta di sinistra abbiamo messo N° 4 ancoraggi e collegato il tutto con il cavo perché dal canale di fianco scende parecchia roba abbiamo messo gli ancoraggi nascosti il più possibile dalla caduta massi e nella roccia più sana ( la sosta precedente versava in uno stato orrendo da capelli dritti).

Per la sosta di destra i problemi erano minori, N° 2 ancoraggi come sopra, abbiamo aggiunto un cavo attaccato a una sosta a monte che pende all'uscita del Martinet originale in modo da segnalare dov'è la sosta: sovente coperta di neve. Nel canale verso destra abbiamo lasciato una corda fissa per aiutarsi a risalirlo (Verificate Sempre lo stato della corda....).

Per la sosta del primo salto: N° 2 ancoraggi con cavo e anello di calata situato in zona riparata da caduta pietre e comodo per calarsi ecc...

Leggi tutto: Restyle al Martinet

   

Nuova linea di misto a Pineta Nord

cattiva imitatriceSeba Faraudo, Gianluca Bocca e Alberto Fantone hanno aperto LA CATTIVA IMITATRICE a Pineta Nord (Valle Varaita).

La via è un misto dry-ghiaccio che ripercorre la linea della via di ghiaccio Cattivik, mai più creata artificialmente dal 2006.

 

 

   

Val Tanaro Ice

velo ormeaNonostante la vicinanza con il mare, l'alta Valle Tanaro offre per gli amanti del ghiaccio interessanti spot come la Giassera di Upega (LINK VIDEO su Facebook) o la famosa bella cascata del Velo di Ormea in foto, attualmente ben formata.

   

Nuovo settore a Pontechianale

ice valle varaita

Nuovo settore di ghiaccio e misto a Pontechianale sopra l'anfiteatro della diga, nato dall'"ingegneria idrica" di Romeo Isaia e dalla grande esperienza di Massimo Piras, due irriducibili appassionati di ghiaccio!


A 15 min di cammino dall'anfiteatro classico, fuori pericolo valanghe, potete divertirvi su diverse linee di ghiaccio e misto, con possibilità di mettere la corda dall'alto.

   

Visolotto: L'epopea di Jafet

epopea jafetAncora una nuova via di misto in Valle Po, aperta due giorni fa da Gianluca Bocca, Tommaso Regesta e Alberto Fantone; 

L'EPOPEA DI JAFET si sviluppa sulla parete est del Visolotto per 360m e 7 tiri in totale, con soste attrezzate per la discesa in doppia.

   

I martiri di Alaxa

martiri di alaxaNuova via di misto sulle Cadreghe di Viso, aperta oggi da Alberto Fantone e Gianluca Bocca.

I MARTIRI DI ALAXA si presenta con 4 lunghezze per 180 metri circa di sviluppo, con difficoltà di 6a+ M6.

   

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Dai il tuo contributo!