Venerdì, Maggio 24, 2019

Sestogrado

Falesia

Nuovi tiri a La Brigue

la brigueAggioramenti sui settori La Brigue e Chaberta
La BRIGUE settore GRAN FACE Orazio Pellegrino e Jeanluc Toesca inverno 2015 hanno chiodato 3 nuovi tiri – i nomi sono scritti alla base delle vie.
- Bebè a bord 4c
- Una coupè da sogno 6c+/7a
- Initiation des doigts 6c

Nel 2016 Orazio Pellegrino ha chiodato un nuovo settore 50 metri oltre la falesia di Chaberta chiamato Secteur de la Terrasse (già ben visibile dalla Chaberta). Ci sono 4 tiri con nomi e difficoltà scritti alla base delle vie.
- Le vieux chat 6a
- Contrabbandiere di spit 6b
- Il liutaio 7a
- Ciao amore (nd)

RELAZIONE AGGIORNATA

 

Aggiornamento dalla falesia di Roccarina

roccarinaLo scorso autunno il Comune di Chiusa Pesio ha provveduto a rimettere in sicurezza la falesia, con l'eliminazione di un enorme e pericoloso masso instabile. Allo stato attuale, oltre alla paretina di sinistra, sono percorribili tutte le vie fino a “L’ultimo dei miei cani”.

Gli itinerari più a destra mancano della sosta, perché al momento non ci sono le condizioni per ripristinarle: occorrerà verificare la solidità dello sperone emerso dopo la caduta dei massi presenti.

Approfitto dell’occasione per comunicare che abbiamo attrezzato un bel masso proprio a ridosso del parcheggio. Il masso, alto 8-10 metri, é particolarmente indicato a bambini e principianti, perché i suoi passaggi ( protetti a fix ) non superano il grado V. Inoltre, per chi intende arrampicare con la corda dall’alto, è possibile raggiungere la sosta a piedi, bordeggiando il masso sulla destra per tracce. (vedi foto)

Grazie a Gianfranco Bertolotto per la news.

   

Aggiornamento da Pian Marmarin

pian marmarinFabiana Ughetti ci ha gentilmente inviato l'ultimo aggiornamento sulla falesia di Pian Marmarin, sopra Calcinere in Valle Po.

La falesia ora conta quasi 100 itinerari di arrampicata sportiva, con alcuni settori dedicati ai principianti.

Lo potete visualizzare a questo LINK

   

Ad Andonno Stefano Ghisolfi firma il primo 9b italiano

lapsus 9bLunedì 2 Novembre Stefano Ghisolfi ha chiuso i conti con il suo progetto alla falesia di Andonno, proponendo quello che potrebbe essere il primo itinerario di grado 9b in Italia, se confermato, nonché la sua prima via salita di questa difficoltà.

Lapsus, il nome della via, unisce Noia 8c+ con Anaconda 8c (entrambe salite da Stefano nel 2014) per un totale di 70 movimenti.

Complimenti a Stefano per la grandissima e storica realizzazione e per aver riportato il calcare di Andonno sulle prime pagine di siti e riviste di settore di tutto il mondo.

Sembra davvero incredibile, ma la falesia di Andonno, grazie e soprattutto a coloro che l’hanno valorizzata negli anni, non ha mai mancato l’appuntamento con la storia (vedere questo bell’ ARTICOLO di S.Scassa), rendendosi sempre protagonista nel corso dei suoi oltre 50 anni di vita dell’innalzamento del livello dell’arrampicata sportiva italiana.

photo by © Enrico Veronese

   

Alpiteca Meet a Rocciarè

Alpiteca Meet

 

Topo ROCCIARE'

   

Miroglio: una storia comune

miroglio

Ci sono dei semplici pennacchi di roccia che custodiscono anni ed anni di storia, storia dell'arrampicata cuneese, cominciata quando ancora non esistevano televisione e corde performanti da 9,2mm.

La falesia dei Distretti di Miroglio in Valle Maudagna è uno di questi tesori nascosti. Raccontata magicamente da Giovannino Massari vi presentiamo "Miroglio: una storia comune".

 

Miroglio: un complesso di strutture quarzitiche dove ho iniziato a muovere i primi passi sulla roccia e di cui conosco ogni singolo appiglio; non un centro importante ma un piccolo sito con una grande storia di oltre settant'anni scritta dalle centinaia di persone che lo hanno frequentato e continuano a farlo con passione e sempre con un briciolo di ricerca. Fin dalla fine degli anni ‘40 i torrioni dei Distretti di Miroglio fungono da “palestra di arrampicamento” per alpinisti affermati, neofiti e corsi di alpinismo. E’ stata, nel cuneese, grazie all’ottima qualità della roccia e alla sua conformazione particolarmente articolata in torrioni spesso di facile lettura ma anche dotati di sezioni lisce e impegnative, la palestra di tutti coloro che praticavano l’alpinismo regolarmente a cavallo tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’80; sia di chi cercava un po’ di difficoltà, spesso concentrata in tratti brevi e impegnativi, sia di chi voleva simulare un impegno “alpinistico”, concatenando creste e torrioni. Vi ho trascorso innumerevoli giornate dal 1980 a oggi scalando prevalentemente da solo o con i miei compagni di allora: Federico Bausone, Stefano Antibo, Renato Simondi, GianPiero Turco, Raffaele Trombin, Diego Gallo, Virgilio Chionetti, Fulvio Sclavo, il ligure Andrea Parodi e i goliardici amici del CRIC di Ceva con cui ci ritrovavamo generalmente il sabato pomeriggio per salire slegati i vari torrioni. Ma torniamo alla nostra storia…

Leggi tutto: Miroglio: una storia comune

   

Nuovo settore ai Folchi

folchi newSi chiama Baby Parking è stato ripulito e attrezzato da Orazio Pellegrino si trova all’estrema destra della falesia con 3 brevi vie.
La fiera dell’est 5c
I ladri di miele 6a+
La fabbrica di miele 6a+

Nel settore Gala verna si è aggiunto Love of the Common People 6c.

Al Settore strapiombi in S.P.A. con Livio Viale con una massiccia operazione di sgaggio sono nate 2 lunghezze” Il bacio della donna ragno 7a e Superory 7a/b
Inoltre richiodatura di altre vecchie vie sostituzione di maggior parte delle soste rendono questa falesia ormai per tutti poiché i 5 e i 6 abbondano e la rendono particolarmente adatta nelle calde giornate estive visto che è in ombra fino alle 15 circa. Il parcheggio è stato ampliato comunque in assenza di posti è consigliabile parcheggiare a Folchi, per rifornirsi di acqua presso tetto Verna c'è una fontana con libero accesso .

A presto la relazione aggiornata!

   

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Dai il tuo contributo!