Vai al contenuto


Utilizzo generale gri-gri modificato


  • Per cortesia connettiti per rispondere
23 risposte a questa discussione

#1 valvola

valvola

    Utente inattivo

  • Members
  • Stelletta
  • 2 Messaggi:

Inviato 24 October 2006 - 10:06 PM

:MED_NoNo: Ciao !
C'è qualche anima pia & non, che sappia dirmi se una volta modificato il GriGri X arrampicare in autoassicurazione lo si può ancora utilizzare con discreta sicurezza X assicurare il primo di cordata(uso normale) ??
Attualmente per autoass... utilizzo la Shunt ...... ma che culo c'è da farsi, la corda non scorre un ....tasso!
Buone scalate a tutti
Valvola

#2 dieghi

dieghi

    Admin - Webmaster

  • Root Admin
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 26 October 2006 - 09:00 PM

sinceramente io non so in cosa consiste questa modifica...a muzzo credo a cercare di far scorrere meglio la corda mentre uno sale evitando il bloccaggio?

se fosse così credo che andrebbe a perdere parte delle caratteristiche che lo hanno reso famoso e sicurissimo

#3 diodo

diodo

    Utente inattivo

  • Members
  • Stelletta
  • 3 Messaggi:

Inviato 27 October 2006 - 01:56 PM

 dieghi, il Oct 26 2006, 11:01 PM, ha scritto:

sinceramente io non so in cosa consiste questa modifica...a muzzo credo a cercare di far scorrere meglio la corda mentre uno sale evitando il bloccaggio?

se fosse così credo che andrebbe a perdere parte delle caratteristiche che lo hanno reso famoso e sicurissimo


Effettivamente si deve limare un'aletta nella parte superiore dell'attrezzo e,
una volta effettuata la modifica non si può più tornare allo stato originale.
Quindi ?.......
Vi allego alcune foto per effettuare la modifica

Allega File(s)



#4 diodo

diodo

    Utente inattivo

  • Members
  • Stelletta
  • 3 Messaggi:

Inviato 27 October 2006 - 02:34 PM

 diodo, il Oct 27 2006, 03:57 PM, ha scritto:

Effettivamente si deve limare un'aletta nella parte superiore dell'attrezzo e,
una volta effettuata la modifica non si può più tornare allo stato originale.
Quindi ?.......
Vi allego alcune foto per effettuare la modifica

Scusate, ho dimenticato di dirvi dove le foto sono state scaricate e
che vi troverete anche le istruzioni per fare la modifica (in inglese).
http://ulrichprinz.c...elfmade/#grigri

#5 najaru_adm

najaru_adm

    Povero Utente

  • Administrators
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8042 Messaggi:
  • Fate i bravi sul forum

Inviato 02 January 2008 - 05:13 PM

chiedo all admin di modificare il titolo di questo topic xke non descrittivo dell argomento in esso trattato

#6 najaru_adm

najaru_adm

    Povero Utente

  • Administrators
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8042 Messaggi:
  • Fate i bravi sul forum

Inviato 02 January 2008 - 05:46 PM

 Najaru, il Jan 2 2008, 06:14 PM, ha scritto:

chiedo all admin di modificare il titolo di questo topic xke non descrittivo dell argomento in esso trattato


fatto, non me ne voglia l autore

#7 dieghi

dieghi

    Admin - Webmaster

  • Root Admin
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 02 January 2008 - 05:57 PM

hai già imparato!

#8 Michele

Michele

    Utente in risveglio

  • Members
  • 18 Messaggi:

Inviato 03 January 2008 - 12:00 AM

MODIFICA GRIGRI PER ARRAMPICATA IN SOLITARIA


1.1 LIMATURA DELL'ALETTA
La prima modifica è, come qualcuno ha già accennato, la limatura INTEGRALE dell'aletta posta sopra l'uscita della corda che va a chi arrampica. Questo permette, nell'arrampicata in solitaria, di darsi corda più facilmente. (Per come utilizzare il grigri rimando al paragrafo 2)
Immagine inserita
Ovviamente il lavoro deve esser ben fatto, evitando categoricamente di lasciare parti affilate e stando bene attenti di smussare (con angoli di smusso molto ampi, r>1.5mm) ogni parte.


1.2 FORATURA PER CORDINO
Il secondo passo consiste invece nel forare (un piccolo foro da 3 mm) il grigri in modo da fare un passaggio per un piccolo cordino che ha il solo scopo di tener il grigri nella giusta posizione durante la scalata. In altre parole si fa questo foro per potervi far passare un cordino che messo a tracolla o, meglio, attaccato a un imbrago-pettorale, ha il solo compito di tenere il freno nella corretta posizione.
Immagine inserita

In figura è rappresentata la "traiettoria" che dovrebbe essere seguita dal trapano. Il lavoro non consiste nel forare integralmente il freno, ma nel fare semplicemente un piccolo foro nel metallo (che inevitabilmente interesserà però anche parte della plastica nera).Tale foro infatti non ha esigenze di alta tenuta...ma, come già ampiamente detto, solo mantenere lo strumento in sede. Per le medesime ragioni, è indifferente se il foro viene fatto dalla parte della leva (come in figura) o dalla parte speculare.

Doveroso dirlo è la corrente di pensiero di alcuni che sostengono come la foratura del metallo possa creare microtensionamenti interni e quindi un conseguente indebolimento dello strumento. Questi quindi, per ovviare il problema, con un uncino rovente, forano esclusivamente la plastica.
QUI

Infine, per completezza, ricordo come alcuni forino invece la parte "risvoltata"del grigri...ottenendo medesimi risultati.
Immagine inserita


2.0 UTILIZZO DEL GRIGRI MODIFICATO
L'utilizzo avviene nel seguente modo:
Si fissa il grigri all'anello di servizio (c'è chi lo fissa ai due anelli rispettivamente del cinturone e dei cosciali in modo di non aver la leva che "punta"al petto) nel più tradizionale dei modi.Poi mediante il cordino di servizio passante per il foro da noi fatto facciamo in modo che il grigri resti verticale.La progrssione inizia fissando un capo della corda alla sosta(consigliato fissarla con dissipatore).Il resto della corda va tenuta nello zaino. Per intenderci la parte di corda che proviene dalla sosta (da sotto) è quella che entra nel grigri dalla parte dell'aletta smussata, entra nella camma e esce, andando nello zaino.Man mano che salgo *mi do corda*, cioè prendo corda dallo zaino e la faccio passare nel grigri. Mentre salgo rinvio normalmente.Consigliabile, man mano che si sale, onde evitare laschi, mettere dei bloccanti ai rinvii...ottimi i tblok ma anche un semplice prusik o MezzoBarcaiolo diretto nel rinvio fa il suo lavoro.Il bloccante non deve esser messo a ogni rinvio ma su una lunghezza è sufficiente piazzarlo due volte al massimo.Si arriva in sosta, ci si cala in doppia, si recupera il materiale e si risale (arrampicando o con jumar);per un totale di tre ripetizioni della lunghezza(2 salite e una discesa).Capite quanto è macchinosa la solitaria.Esistono strategie che evitano le tre ripetizioni ma non mi sento ne sufficientemente preparato a raccontarvele nè mi sembra questala sede adatta.
Per capire il posizionamento del grigri guardare la seguente foto (NB:foto fortuita trovata sul web, non conosco nè l'autore nè il soggetto):

In foto(è tardi e sun strac :D ) ho sbagliato le annotazioni...i capi da legare alla sosta e da tener nello zaino sono invertiti...non avevo notato si incrociavano le corde...:P

Immagine inserita













P.S.Mi dice che è impossibile utilizzare l'annotazione [img] in una pagina dinamica.Io di PC non me ne intendo, se qualcuno però è in grado di risolvere faccia pure,copi il post e guardi il link delle immagini per poterle mettere in modo che si vedano senza cliccare.Grazie.

INFORMAZIONI NON SUFFICIENTI, FORMAZIONE TECNICA INDISPENSABILE.
MI ESENTO DA QUALSIASI RESPONSABILITA' PER L'INCORRETTEZZA DELLE INFORMAZIONI.


Ciao
Michele

#9 najaru_adm

najaru_adm

    Povero Utente

  • Administrators
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8042 Messaggi:
  • Fate i bravi sul forum

Inviato 03 January 2008 - 12:20 AM

volevo giusto spiegazione.
gia con questo ci hai dato mille indicazioni...

ma:

1. come si fa se si parte da terra e non c è sosta? (io mi sono legato a 2 spit)
2.come fai a calarti in doppia se la corda per metà passa nei rinvii e in piu è bloccata?
3. a cosa serve il dissipatore?



cmq grazie

#10 Michele

Michele

    Utente in risveglio

  • Members
  • 18 Messaggi:

Inviato 03 January 2008 - 09:04 AM

Risposte:

1.La si allestisce semplice :D
2.Chiamiamola "pseudo doppia".Entrambi i capi sono indipendenti...Non si tratta infatti di una corda unica...nella progressione se ne utilizza solo una, nella calta si prende dallo zaino pure quell'altra (corino di kevlar a esempio).Oppure si fanno tiri da 30 mt e in sosta si "rndono indipendenti" i capi facendo un barcaiolo...
3.In alpinismo sai bene che il secondo di cordata che assicura il primo usa secchiello o barcaiolo o, in generale, sistemi di frenaggio (dinamici) e non di blccaggio (grigri). Una caduta in solitaria, con corda fissa alla sosta sotto sarebbe quindi da considerarsi statica, non dissipata mediante atriti.Ecco che interviene il dissipatore a fare le veci del compagno di cordata che frena "dolcemente"(si spera :D ).


ciao

#11 najaru_adm

najaru_adm

    Povero Utente

  • Administrators
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8042 Messaggi:
  • Fate i bravi sul forum

Inviato 03 January 2008 - 09:16 AM

come lo metto il dissipatore?

ps. sto caricando le foto....bisogna copiare l url specifico di imageshack
ma la seconda non si vede...

#12 Michele

Michele

    Utente in risveglio

  • Members
  • 18 Messaggi:

Inviato 03 January 2008 - 09:42 AM

Si la seconda lo so...era tardi ieri sera e non avevo più voglia...chiedo venia...

Il dissipatore va messo in base a che tipo di dissipatore è...se ti può bastare come risposta ti dico al vertice della sosta...

#13 najaru_adm

najaru_adm

    Povero Utente

  • Administrators
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8042 Messaggi:
  • Fate i bravi sul forum

Inviato 03 January 2008 - 10:02 AM

io uso il reverso, lo metto come se facessi sicura ad un primo
cmq grazie mille....va bene anche senza quell immagine

#14 dieghi

dieghi

    Admin - Webmaster

  • Root Admin
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 03 January 2008 - 10:06 AM

io ho provato una volta a scalare da solo, ma siccome avevo il gri-gri non modificato son salito su un quinto facilissimo per vedere come si faceva.

ho legato la corda a 2 grossi blocchi di cemento con anello in ferro (tipo assieme più di un centinaio di chili). son salito ma ogni metro devi stare lì a far passar corda nel grigri. arrivato in sosta mi son calato giù col gri-gri.

troppo una pista comunque e probabilmente come l'ho fatto io è pure iperpericoloso.

#15 Michele

Michele

    Utente in risveglio

  • Members
  • 18 Messaggi:

Inviato 03 January 2008 - 10:15 AM

Citazione

quinto facilissimo

Io sul V scalo in modod tradizionale...nonmi azzardo...V facilissimo...sigh...beato te...

Comunque dare cordaad ogni passo può essere noioso...infatti c'è chi si prepara anelli di corda legati all'imbrago in modo da avere più corda a portata di mano...poi quando sì è comodi, magari su cengetta, si rifanno altri anelli...e si va avanti così...

#16 najaru_adm

najaru_adm

    Povero Utente

  • Administrators
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8042 Messaggi:
  • Fate i bravi sul forum

Inviato 03 January 2008 - 10:31 AM

 Michele, il Jan 3 2008, 11:16 AM, ha scritto:

Io sul V scalo in modod tradizionale...nonmi azzardo...V facilissimo...sigh...beato te...

Comunque dare cordaad ogni passo può essere noioso...infatti c'è chi si prepara anelli di corda legati all'imbrago in modo da avere più corda a portata di mano...poi quando sì è comodi, magari su cengetta, si rifanno altri anelli...e si va avanti così...


ma non lo sai che dieghi viene anche chiamato mr.7a

i 5 li fa slegato.....

#17 dieghi

dieghi

    Admin - Webmaster

  • Root Admin
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 03 January 2008 - 10:33 AM

infatti il limite sta proprio lì...io già trovo eterno chiedere corda per rinviare perchè mi fondo le braccia, figuriamoci così.

il quinto ti assicuro che era facilissimissimo, lunghezza 8 metri 3-4 spit e passaggio duro protetto.

#18 najaru_adm

najaru_adm

    Povero Utente

  • Administrators
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8042 Messaggi:
  • Fate i bravi sul forum

Inviato 04 January 2008 - 11:02 AM

ma questo dissipatore serve solo per una caduta, giusto?

#19 najaru_adm

najaru_adm

    Povero Utente

  • Administrators
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8042 Messaggi:
  • Fate i bravi sul forum

Inviato 17 January 2008 - 11:26 AM

SEMPRE IN RIFERIMENTO AL PROBLEMA DELLA CORDA CHE SCENDE

riporto...


Altro problema che si verifica, man mano che si sale, è che per effetto del suo peso, la corda tenda a scorrere dentro le protezioni. In questo modo viene a crearsi un certo lasco che in caso di caduta aumenta la lunghezza del volo.
Anche appendersi alla protezione per qualsiasi motivo comporta un certo lavorìo per recuperare corda.
A questo problema si può ovviare frazionando. Ovvero bloccando in qualche modo la corda sulle protezioni.
Questo ovviamente aumenta il problema della staticità aumentando il fattore di caduta ed è quindi un elemento da non sottovalutare.
Per bloccare la corda sulle protezioni c'è chi usa il barcaiolo (massima staticità) chi il mezzo barcaiolo chi nodi autobloccanti unidirezinali, chi il tibloc.
Il posizionamento del tibloc è un pò laborioso e occorrono spesso due mani, però teoricamente garantisce scorrevolezza verso l'alto e bloccaggio verso il basso. Quello che serve insomma.



questo metodo me l'ha insegnato un caro amico e lo trovo geniale, efficace, economico. L'ho provato e l'ho consigliato ad altre persone, tra cui un forte solitario, che l'ha adottato con soddisfazione.

Prendete un pezzo di corda da 80 cm circa, scuoiatelo (togliete la camicia), raccogliete i trefoli e con ogni trefolo fate un anello con un normale nodo di giunzione.
Preparate alcuni rinvii con un anello di trefolo nel moschettone dove rinvierete la corda. Ogni due o tre rinvii, o comunque dove volete ridurre al minimo lo scorrimento all'indietro della corda, usate uno di questi rinvii, rinviate la corda a misura e fate un machard con il trefolo sulla corda richiudendolo nel moschettone (è veloce da fare e basta una mano, quindi non compromette più di tanto la "libera"). E andate avanti così.
La corda non scorre all'indietro di un cm. In caso di volo il trefolo passa tranquillamente dentro il moschettone e, se il carico è violento si rompe, senza così compromettere la dinamicità della corda in gioco (anzi, credo che la rottura del trefolo comporti una certa dissipazione delle forze, ma qui ci vorrebbe biemme, che ci dica anche a quanto salta un trefolo).
Costo 0, reperibile ovunque in quantità illimitata, peso nullo, ingombro 0, funziona con qualsiasi diametro di corda e non la rovina... cosa volete di più

oppure

I trefoli sono maledettamente resistenti e troppo fini. Ho fatto delle prove e non si rompono molto facilmente. Sinceramente ho paura che rovinano la corda. Secondo me, invece dei trefoli conviene prendere degli elastici, quelli un po' piú grossi

#20 gerba

gerba

    Utente attivo

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 90 Messaggi:
  • se nasis asu pòs nen mori caval

Inviato 18 February 2013 - 09:53 AM

Ciao!Questo topic mi era sfuggito...
Per l'autoassicurazione io uso un normale reverso o comunque attrezzo che permetta di recuperare il secondo...
Il principio è lo stesso del gri-gri cioè va montato sull'imbrago e una fettuccia a tracolla (da 120 incrociata sulla schiena)oppure imbrago pettorale che comunque non va in tiro durante la caduta ma serve solo a tenere il tutto in posizione.
Montaggio:si usa come se si dovesse recuperare un secondo ma anziche sulla sosta lo monteremo sul nostro imbrago,ovvero con il buco piccolo all'anello di servizio e con il buco grande (o cavetto secondo i modelli) e corda alla fettuccia a tracolla FONDAMENTALE la corda che parte dalla sosta deve entrare nell'assicuratore in BASSO in modo che in caso di caduta si blocchi per effetto "schiacciamento" su se stessa.
Io in autoassicurazione ho arrampicato abbastanza sia in falesia (e sono pure fiondato)che su vie lunghe sempre a spit e gradi potabili e devo dire che con questo sistema non ho mai avuto problemi di scorrimento della corda se non che si incastrava nello zaino.
In quanto a cosa attaccare la corda in partenza se non c'è la sosta si può usare un albero oppure se non sono troppo lontani io collego i primi 2 spit di progressione con 2 barcaioli con lo stesso sistema di collegamento sosta con corda di progressione lasciando l'assicuratore sul più basso.
Mai preso in considerazione il dissipatore ma potrebbe essere un ottima idea visto che senza non è proprio come volare quando hai il socio che ti tiene..
Ho un bel file adobe che avevo preparato per una lezione ma no so come si inserisce...AIUTO!!!!
non tornare mai indietro
...neanche per prendere la rincorsa!




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi