Vai al contenuto


Balconi di Marta da Tenda


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1 dieghi

dieghi

    Admin - Webmaster

  • Root Admin
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 09 October 2016 - 08:49 PM

Parcheggiare poco fuori da Tenda, nella zona del distributore di benzina. Si prende la strada che sale prima asfaltata e poi sterrata al Col de Loubaria e successivamente al Col de Boselia (circa 300m di dislivello). Arrivati al colle di Boselia si svolta a dx e si scende su single track verso la Brigue, con fondo molto ciottoloso e qualche passaggio impegnativo.

Arrivati a La Brigue, per evitare la polvere alzata dalle macchine sulla salita da Notre Dame des Fontaines, siamo saliti dal vallone di Rio Secco, svoltando a sx dopo un paio di km di asfalto. La sterrata sale con qualche rampa un po' più dura e arriva ad incrociare la route de l'Amitié poco sotto il Col Linaire. Da qui ancora 4 km meno pendenti per salire fino alla Bassa di Sansone, dove incrociamo la via del Sale.

Altra svolta a destra e si continua a salire passando sotto la cima di Marta fino ad un bivio dove si svolta nuovamente a dx raggiungendo delle vecchie fortificazioni. Si attraversano con davanti ben visibile la sterrata che in pochi minuti vi conduce ai Balconi di Marta a quota 2122m e 1600m di dislivello.

Si torna indietro un km sulla strada di salita e alla balise si svolta a sx sul sentiero che prima molto tecnico (qualche passaggio S3) e poi più scorrevole conduce alla Bassa di Gereon. La si attraversa completamente e nei pressi di un pilone votivo parte un sentiero che con qualche rampa dura di salita conduce ad una carrareccia da prendere in discesa per poche centinaia di metri fino ad arrivare alla Bassa di Peluna. Da qui ancora uno strappo con un paio di tornanti conduce ad un bel single track che vi catapulta nuovamente su La Brigue.

Da LaBrigue si rientra a Tenda per asfalto.

Distanza:40km
Dislivello: 1800m
Difficoltà: MC+ / BC+ S2

La salita alla Bassa di Sansone l'ho sempre trovata noiosa, pochi scorci e sempre negli alberi. Per il resto è un bel giro con discese quasi sempre su fondo ciottoloso che mettono a dura prova gli avambracci.

Immagine inserita

Immagine inserita




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi