Vai al contenuto


Anello lungo del Colle di Tenda


  • Per cortesia connettiti per rispondere
2 risposte a questa discussione

#1 dieghi

dieghi

    Admin - Webmaster

  • Root Admin
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 27 October 2014 - 07:12 PM

Oggi giornata di libertà e ho deciso di provare questo giro infinito nonostante le poche ore di luce, confidando nella scorrevolezza della strada sterrata Limone-Monesi. Sveglia alle 5,30, gomme gonfiate a bomba e via alle 7,00 sono pronto per partire dalla Baita delle Marmotte. Mi si gela il sangue quando arriva la luce e vedo una nebbiazza mostruosa con 2°C di temperatura e 15 metri di visibilità.

Vaffanculo al tempo, ci provo lo stesso e appena giro per il forte di Tabourde, esco dal muro di nebbia e vedo una giornata stratosferica in Roya, olè! Si sale sotto Cima Pepino e poi parte un bel single track fino al colle della Perla, dove mi ricongiungo alla classica via del sale. Da qui si va al Colle Boaria ancora con qualche nebbia per poi sbucare nel Carsene in pieno sole, salendo prima al Colle dei Signori e poi al Passo di Selle Vecchie con la valle di Carnino sullo sfondo. Si va in discesa fin sopra Monesi dove il filante sterrato lascia spazio ai ciottoli alle sconnessioni che rallentano l'andatura.

Qui perdo il bivio per il Colle di Tanarello non segnalato e salgo dritto al Monte Saccarello per poi fare marcia indietro. Dal Colle di Tanarello un lungo discesone e un falso piano in pineta (tanti alberi rotti in strada) porta alla Bassa di Sansone. Qui dopo circa 5 ore sgranocchio qualcosa e poi mi butto in picchiata sterrata su La Brigue.

Da qui inizio ad avere un sacco di dubbi; ce la farò? sul colle il tempo è ancora brutto e non ho più tante ore di luce. Decido di non salire da Tenda per la Baisse d'Ourne e Peyrefique sterrata, ma salgo la strada statale fino al bivio per il Colle vecchio di Tenda con un vento contro fortissimo e risalgo soffiando come un muflone, fermandomi svariate volte a mangiare e bere fino ad entrare nel nebbione per gli ultimi 4 km finali.

Non vi dico la gioia di quando ho rivisto la mia auto dopo 8 ore e 92km di bici perso su strade mai percorse prima. Un vero viaggio bellissimo, tecnicamente facile e tutto pedalabile sia in salita che in discesa.

Credo di aver sfiorato il mio limite fisico oggi, alla fine dovrebbero essere più o meno 2800m di dislivello.

Allego qualche foto, le altre le trovate qui https://www.facebook...98223443&type=3

Immagine inserita

Immagine inserita

Immagine inserita

#2 dieghi

dieghi

    Admin - Webmaster

  • Root Admin
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 30 October 2014 - 06:10 PM



#3 gianghi

gianghi

    Utente attivo

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 196 Messaggi:

Inviato 03 November 2014 - 08:10 PM

... bellissime foto e suggestivo video.
Complimenti Diego!




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi