Vai al contenuto


Fermiamo l'Heliski in Val Vermenagna!!


  • Per cortesia connettiti per rispondere
41 risposte a questa discussione

#21 mappo

mappo

    Utente in risveglio

  • Members
  • 14 Messaggi:

Inviato 19 February 2010 - 08:36 PM

http://www.cipra.org...ia/notizie/2670
puzzo quanto voi e vengo anch'io dai monti.

#22 Jhonny-Lead

Jhonny-Lead

    Utente incallito

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3962 Messaggi:

Inviato 19 February 2010 - 08:58 PM

cioè, ma scusatemi un attimo....stiamo parlando di eliski o di rinnovare i comuni montani!!!!! cioè ma ti rendi bene conto di ciò che hai pubblicato in concomitanza con quello di cui si sta discutendo su questo topic???? :bandierabianca-01:

poi ti dico un'altra cosa: sei della val vermenagna? perchè se è così allora ok, ma altrimenti, non ti sembra che total piu dovrebbero essere gli abitanti di codesta vallata a lamentarsi ecc....per l'eventuale perdita a questo punto di tutti gli "etico-ambientalisti-naturalisti-scialpinisti" che in nome di un mondo piu sano non popoleranno piu e di conseguenza non sfameranno piu noi poveri ristoratori della zona??????????? :ghiacciato-03:
stai tranquillo che se ce qualcosa che non piace alla gente si fanno sentire, senza bisogno di aiuti esterni (basti guardare l'esempio della cava di vernante)....ma se una cosa da fastidio a te e a qualche altra persona, beh non vuol dire che vada bene alla totalità delle persone e che quindi ci siano bisogno di atti di protesta o boicottaggio!!!!!! Gia di per se l'impostazione di questo topic non mi pare molto corretta, eticamente parlando!!!! se hai una tua idea, un tuo pensiero esponilo, eventualmente vai a farti valere nelle sedi competenti....ma cosa significa:"mobilitarsi contro questa pratica che è sbarcata anche nelle nostre valli!!!!". Cosa vuoi fare? andare li e tirare una rete nei rotori dell'elicottero? sparare con un bazzuka?
Poi tu sei così statisticamente consapevole se la tua idea è condivisa dalla maggioranza?oppure è il contrario?
Comunque se ritieni si cosa buona è giusta ciò che dici e esprimi...fai benissimo ad andare avanti!!!! ci mancherebbe....MICA SI VUOLE CAMBIARE L'IDEE ALLA GENTE QUI!!!!

#23 dieghi

dieghi

    Admin - Webmaster

  • Root Admin
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 19 February 2010 - 09:21 PM

non abbattete solo con un bazooka l'elisoccorso scambiandolo per l'elitaxi

#24 inox

inox

    Utente attivissimo

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 472 Messaggi:
  • Memento Audere Semper

Inviato 19 February 2010 - 10:03 PM

Forse mi son perso qualcosa ma esprimere le proprie idee vuol dire "urlare"????
Quando mai l'ho fatto? Mi sembra di aver sempre espresso le mie idee senza demonizzare le altre.

Di etica se si legge il mio ultimo post ne parlo solo per rispondere ad un post precedente e poi anzi sono tornato sulla retta via del topic.
Poi ripeto e smetto di scrivere su questo topic, l'elicottero in montagna no perchè spara 110 db però l'aereoporto con decine di jet che ci portano in vacanza si, tanto si inquina solo la città!!!

Chiedete anche all'amico Umbi delle Bigorie se lo sci alp medio si ferma a mangiare da lui...
Arriva, sale a manetta, scende e scappa via in città.

Oltre a questo, allacciandomi agli ultimi post, non mi sembra che il grosso delle valanghe è staccato da elicotteri che posano free riders e nemmeno gli incidenti fisici allo sci alp non mi risultano causati dallo scontro con le pale dell'elicottero.

P.S: lo sto scrivendo senza urlare, giuro.

#25 Liviell

Liviell

    Utente affezionato

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 522 Messaggi:

Inviato 20 February 2010 - 02:51 AM

.....un territorio disturbato ed inquinato nuoce prima di tutto ai suoi abitanti, far passare il concetto che a casa nostra con i soldi si compra tutto porta a conseguenze assolutamente non piacevoli, ad un'impennata degli affari seguirà il degrado.....

E su questo credo che non ci piova.

La mia idea?

1: Si fa elisky SOLO da alcune cime ben definite e a calendario. Si può moderare così al minimo l'impatto ambientale e allo stesso tempo si da spazio anche a chi ama questa sciccosa pratica. Si scelgono alcune cime (nell'arco di alcune valli piemontesi), a rotazione, e con un paio di posti "itineranti" nel periodo invernale ci può essere spazio per tutti. Privare completamente questa attività ovunque sarebbe ingiusto. Ovviamente scegliere magari posti con vicina presenza di impianti ridurrebbe proprio al minimo l'impatto ambientale.

2: Insieme all'elicotterista deve esserci una figura che abbia un'ottima conoscenza del posto, per questioni di valutazione del manto e indicazioni sulla discesa. Quindi una figura locale (guida o chi per esso). ...e non che una guida della val d'aosta viene per esempio in val vermenagna a portare i clienti....quella che se li porti sulle sue montagne. Questo va detto per un puro aspetto economico nonchè per quanto riguarda la sicurezza, dato che anche le nostre guide locali devono lavorare e i clienti non sono bambocci da far divertire e basta. Sono persone che pagano per avere con se un professionista che sia soprattutto preparato.

3: Un rischio evidente di questa pratica risiede proprio nella sicurezza in discesa. Tanti "inesperti" delle condizioni effettive del manto piuttosto che della valutazione della linea di discesa non devono essere soltanto muniti di arva, pala e sonda. DEVONO ANCHE SAPERLI USARE!!!!! Quindi è necessaria sempre una verifica accurata da parte dgli accompagnatori sulla efettiva capacità del cliente nell'adoperare gli strumenti di cui è dotato.

4: ...forse c'era anche il quarto punto ma me lo sarò dimenticato...sarà l'ora e il luppolo. ;)

#26 mappo

mappo

    Utente in risveglio

  • Members
  • 14 Messaggi:

Inviato 20 February 2010 - 09:55 AM

Visualizza MessaggioJhonny-Lead, il 19 February 2010 - 08:58 PM, ha scritto:

cioè, ma scusatemi un attimo....stiamo parlando di eliski o di rinnovare i comuni montani!!!!! cioè ma ti rendi bene conto di ciò che hai pubblicato in concomitanza con quello di cui si sta discutendo su questo topic???? :bandierabianca-01:

poi ti dico un'altra cosa: sei della val vermenagna? perchè se è così allora ok, ma altrimenti, non ti sembra che total piu dovrebbero essere gli abitanti di codesta vallata a lamentarsi ecc....per l'eventuale perdita a questo punto di tutti gli "etico-ambientalisti-naturalisti-scialpinisti" che in nome di un mondo piu sano non popoleranno piu e di conseguenza non sfameranno piu noi poveri ristoratori della zona??????????? :ghiacciato-03:
stai tranquillo che se ce qualcosa che non piace alla gente si fanno sentire, senza bisogno di aiuti esterni (basti guardare l'esempio della cava di vernante)....ma se una cosa da fastidio a te e a qualche altra persona, beh non vuol dire che vada bene alla totalità delle persone e che quindi ci siano bisogno di atti di protesta o boicottaggio!!!!!! Gia di per se l'impostazione di questo topic non mi pare molto corretta, eticamente parlando!!!! se hai una tua idea, un tuo pensiero esponilo, eventualmente vai a farti valere nelle sedi competenti....ma cosa significa:"mobilitarsi contro questa pratica che è sbarcata anche nelle nostre valli!!!!". Cosa vuoi fare? andare li e tirare una rete nei rotori dell'elicottero? sparare con un bazzuka?
Poi tu sei così statisticamente consapevole se la tua idea è condivisa dalla maggioranza?oppure è il contrario?
Comunque se ritieni si cosa buona è giusta ciò che dici e esprimi...fai benissimo ad andare avanti!!!! ci mancherebbe....MICA SI VUOLE CAMBIARE L'IDEE ALLA GENTE QUI!!!!

Mi si sono opposte una serie di argomentazioni ed ho risposto con argomentazioni di pari valore, continuate a sostenere che l'unico modello di sviluppo possibile per la montagna è il turismo di massa, ti ho inviato esempi di comunità in cui si discute di nuovi modelli di sviluppo.
La val Vermenagna ti ricordo essere ancora parte del territorio nazionale e le montagne patrimonio comune (demanio ti dice niente), io non sono statisticamente convinto di appartenere ad una maggioranza almeno all'interno di questo forum, ragion per cui ritiro la proposta non c'è problema; in ogni caso dalla lettura dei miei post non risultano mie minacce violente a chicchessia, quindi leggere i post prego e rispondere eventualmente alle proposte. Non ho rivendicato l'appartenenza ad alcun riconosciuto gruppo di "etico-ambientalisti-naturalisti-scialpinisti", ho piuttosto parlato di rischi connessi ad una pratica ludica a cui esistono eccezionali alternative. In ogni caso ho sondato il vostro parere è ho constatato una scarsa sensibilità ambientale, esclusa sia ben chiaro la nidificazione dei galli forcelli. Mi guarderò in futuro dal ripetere il tentativo i temi ambientali qui non sono di casa, è stato in ogni caso utile conoscere pareri.
E' comunque alquanto singolare il rivendicare il diritto a decidere del proprio territorio e poi aprirlo al lucro di imprenditori esterni, così di fatto stanno le cose. Non ho proposto il boicottaggio della vallata, e mi spiace se lo scialp medio non vi rende ricchi ristoratori, spero davvero per voi che l'heliski vi risarcisca di anni di sopprusi e angherie dei maledetti taccagni di pianura. Se poi siete anche scialpinisti vi auguro di godere il tremulo sfarfallio del rotore di un'elicottero sulla cima e l'ecosostenibilità dei suoi gas di scarico.
L'equazione Heliskier generosi ricconi, skialper taccagni infami comincia ad essere un pochino fastidiosa, attenzione scialpinisti quando su altri siti votate la piola!!! Alcuni ristoratori pensano questo di voi.......
Torno a ribadire che in assenza di regole io cittadino in punta ad una montagna su cui ho sudato per arrivare, sperando anche di godere di natura non antropizzata e silenzio, allo stato dei fatti dovrò anche mettere in conto di spararmi un'onda sonora da 110dB nelle trombe di eustachio, e ribadisco ancora che il territorio è ancora patrimonio comune. Per gli aeroporti esistono delle regole e delle ragioni che vanno oltre il sempice turismo, ma credo che questo sia ampiamente fuori topic..quindi quando si finisce fuori topic è ora di chiudere la discussione.
Un'ultimo consiglio per chiarire la questione dell'urlare e la conseguente aggressione.... per la milionesima volta: scrivere in stampatello nei forum equivale ad urlare. Se al secondo post che invii inizi ad "urlare" il tuo interlocutore si sente aggredito, ricordati che non stai faccia a faccia con l'altro quindi la netiquette non è un orpello da fighettisnobboni, ma uno strumento per rendere più semplice la compresione all'interno del dibattito proprio come gli Emoticons. Un'altro punto copiare ed incollare messaggi postati su altri forum non contribuisce all'arricchimento del dibattito ma alla ripetizione dei concetti, se vi manca il tempo o la voglia concentratevi su un forum alla volta.
Chiudo qui e buona giornata.

#27 dieghi

dieghi

    Admin - Webmaster

  • Root Admin
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 20 February 2010 - 11:25 AM

Come mappo e liviell anche secondo me questa pratica fighetta andrebbe regolamentata un po'. Alla fine sono convinto che l'elicotterista porterebbe sempre su gli sciatori anche in condizioni pericolose di neve, pur di farsi i suoi bei 3000€ a weekend.

L'altro giorno ero a finale a scalare e c'era un elicottero che è entrato nella valle di rian cornei per trasportare del materiale. Avrà fatto 10 giri e vi posso assicurare che a fine giornata avevo mal di testa e il tritaggio di maroni per due ore è stato elevato.

La natura è fatta di sottili equilibri, a volte precari; forse sarebbe il caso che qualche ente intervenisse per dire dove e quando possono praticare l'heliskiing. Per fortuna che per ora lo praticano nella valle più disastrata dall'uomo della nostra provincia...dove forse l'heliskiing è solo un mozzicone di sigaretta buttato per terra in confronto a tutto il resto.

Mappo è una delle poche conversazioni serie sul forum, non te ne andare proprio ora :bandierabianca-01:

#28 mappo

mappo

    Utente in risveglio

  • Members
  • 14 Messaggi:

Inviato 20 February 2010 - 05:19 PM

ok promesso rimango tra voi, e parto io con l'abbassare i toni, direi che tempo permettendo la mia proposta rimane valida: il 28 un paio di telecamere e qualche testimone sulle punte di Limone per constatare se davvero l'Heliski può diventare un problema, oppure se chi come me lo guarda con preoccupazione è il solito integralista...sul richiamo al rispetto della natura da parte di tutti coloro che van per monti mi associo, facciamo crescere la cultura... per esempio condividiamo le conoscenze specifiche individuando aree in cui non disturbare la quiete della fauna e proviamo a rispettarle anche senza i divieti; in ultimo proviamo ad evitare una volta per tutte la storia "a casa mia comando io e se mi va faccio quel che voglio", per cambiare le sorti delle nostre valli le idee non bastano mai, ascoltare anche il parere del "forestiero" è per certo un buon inizio.
Lo sviluppo si pianifica guardando lontano. CIPRA che ho linkato ieri è, per esempio, una ONG che si occupa di proporre iniziative importanti in molti ambiti dalla cultura all'economia alpina e soprattutto tenta di superare i crinali delle valli per mettere in contatto tutti gli abitanti dell'arco alpino e condividerne le strategie di sviluppo e il senso di comunità... gli alpinisti in ogni loro forma sono i privilegiati che raggiungendo la punta possono guardare oltre il crinale vedere per intero la loro casa comune e non solo il fondo della loro valle, non dimenticatelo quando all'ultima doppia tornate con i piedi a terra.
a presto e buona gita a tutti

#29 pria

pria

    Re del Forum

  • Moderators
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5489 Messaggi:
  • Detto "Tre Palle"

Inviato 20 February 2010 - 05:49 PM

Ho girato un po' per il sito della CIPRA e mi ha incuriosito l'esperienza del progetto P.O.E.M.A.
Qual'e' lo stato attuale?
Non nascondo che sono preoccupato per la sua sorte e non vorrei che diventasse uno dei tanti monumenti all'inutile come l'orrido cubo di Rian Cornei conosciuto anche come il futuro Centro Informazione del futuro Parco, che da due anni e' cosi' come lo vedete.

Immagine inserita

#30 Crystalmaker

Crystalmaker

    Utente soft

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 55 Messaggi:

Inviato 20 February 2010 - 07:36 PM

Per soldi cosa non si fa...!! Boia, montagna pericolosa qui, pericolosa la, neve assassina, non aveva l'ARVA ecc ecc....e poi ci si fa calare tranquillamente da un elicottero su una punta! Prima domanda: se la neve fa schifo l'elicottero li porta indietro?? Non penso proprio...
Seconda domanda: se c'è gente che sale non pensate che il "bel venticello" delle eliche potrebbe far innervosire la neve della cima e magari seppellire i disgraziati più sotto?? Se quel bidone sta su è solo perché scarica almeno tante tonnellate di aria verso il basso quanto il suo peso...direi che è parecchio. Lasciamo poi perdere il fatto che sia lecito o meno eticamente farlo perché non c'è storia, personalmente se ne vedo uno di questi qui gli dico "nasconditi che fai prima!!" Il punto è, secondo me, che si fanno le leggi per comodo, per economia!! Più si riesce a far spendere meglio è, se poi questo fa anche bene alla gente bene, scusante in più per fare la legge; se fa male chissenefrega!
Questa è la mia opinione

#31 Jhonny-Lead

Jhonny-Lead

    Utente incallito

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3962 Messaggi:

Inviato 20 February 2010 - 09:51 PM

A me sentire certe frasi fa davvero sorridere da un lato e dall'altro mi fa venire in mente una scena epica appena successa in quel di vernante pochi giorni fa,votazioni per: CAVA SI/CAVA NO!!!!! la cosa bizzarra e che la maggior parte di quelli che hanno votato NO lavorano alla vicina Sibelco (mi piacerebbe proprio vedere se fosse proprio quest'ultima a chiudere...cosa voterebbero!!!!!!).Altri ancora, vi lavoravano e grazie a cave come queste alcuni paesi sono riusciti a sopravvivere!!!!! altri piano piano stanno morendo (come vernante). :bandierabianca-01:

in poche parole: siamo tutti bravi a fare i froci....però con il culo degli altri (cit.)

è tanto bello sentire questi bei discorsi moralisti,ambientalisti ecc..... ma resta un problema di fondo: la soppravvivenza!!!!! facciamo così, niente eliski....però ad ogni alpinista versa una quota ad ogni gita!!!!! vediamo quanti ne vengono ancora????? NATURALMENTE QUESTA è SOLO UNA CONSTATAZIONE IRONICA NONCHè UTOPICA ( per correttezza e precisione: ho scritto in maiuscolo per rimaracare bene il concetto...non per sbraitare e urlare!!!!! :capellone-01: ).

sempre per precisione: io non gestisco una "piola" quindi a me non mi tocca, ma ti garantisco una cosa, che se anche la gestissi non ci sarebbe nulla di male a dire che il scialpinista medio non spende praticamente un cazzo nelle vallati in cui va a praticare il suo sport.... questo è un dato di fatto (che essendo nel settore) ti posso confermare e ti posso far ulteriormente rimarcare da chi le "piole" le gestisce e ci campa!!!!!!!!!!!!!!!!

ripeto: non facciamo i froci con il culo degli altri..... perchè è vero che il giardino del vicino e sempre piu verde, ma è anche vero che non sempre si sa cosa si nasconda dietro un cespuglio!!!!!! ;-)

#32 pasupà

pasupà

    Utente Cyborg

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5244 Messaggi:

Inviato 20 February 2010 - 10:09 PM

Visualizza MessaggioJhonny-Lead, il 20 February 2010 - 09:51 PM, ha scritto:


..ripeto: non facciamo i froci con il culo degli altri..... perchè è vero che il giardino del vicino e sempre piu verde, ma è anche vero che non sempre si sa cosa si nasconda dietro un cespuglio!!!!!! ;-)
...un culo???... :pallanatale-01:

#33 dieghi

dieghi

    Admin - Webmaster

  • Root Admin
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 20 February 2010 - 10:46 PM

ma se ci si può convenzionare con un elicoterista per avere i suoi clienti a pranzo si può fare la stessa cosa con un cai che va a scalare al curnalet o con la compagnia del buon cammino che va a ciaspolare su dal palanfrè due giorni. Che poi non dovresti neanche essere tu (imprenditore) a sbatterti bensì il tuo comune. Non fanno niente a Vernante quando avrebbero la possibilità di organizzare eventi o gare per ogni tipo di sport montano (mtb, sci, skyrunning...), ma più che petanque e belote non fanno.

poi per carità queste cave e industrie danno da vivere a mezza vallata, per contro siete la valle col più alto numero di tumori maligni/persona della provincia, ma nessuno fa o dice niente...sono 40 anni che buttano merda nell'aria quelli.

tornando in topic di attività più sostenibili con cui collaborare credo ce ne siano, non credo che sia il fenomeno heliskiing a rilanciare il turismo in una vallata e a decuplicare gli introiti. Siamo una delle province più anonime d'italia (peggio di enna o nuoro), un motivo ci sarà.

#34 Jhonny-Lead

Jhonny-Lead

    Utente incallito

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3962 Messaggi:

Inviato 21 February 2010 - 12:16 AM

Con chi???????????????????????????????????????????? cai ecc??????? guarda io non ci provo nemmeno e poco mi importa....ma mi piacerebbe proprio farti rispondere da chi queste cose le ha proposte ecc......volere una percentuale sulle persone mi pare davvero una cosa poco altruista non chè "etica"!!!!!! tanto per non avere peli sulla lingua......

in secundis: scusatemi, ma dov'è che oramai non vi sono piu fabbriche????direi che siete partiti un po in ritardo con il discorso a sto punto!!!!!
terzo:io non ho mai detto che l'eliski è la soluzione ai problemi....ci mancherebbe!!!!! e non parlo nemmeno da preso in causa...ma dico che se mi capitasse l'occasione non mi tirerei indietro, come non lo farebbe chiunque altro (se a fine mese vuol pagare tasse, iva, fatture, bollette, ecc...su questo non ci piove).

"per contro siete la valle col più alto numero di tumori maligni/persona della provincia, ma nessuno fa o dice niente". Azzo sta statistica non la sapevo..... se però mi passi la fonte mi fai un piacere!!!!

#35 mappo

mappo

    Utente in risveglio

  • Members
  • 14 Messaggi:

Inviato 21 February 2010 - 06:33 PM

Visualizza MessaggioJhonny-Lead, il 20 February 2010 - 09:51 PM, ha scritto:

A me sentire certe frasi fa davvero sorridere da un lato e dall'altro mi fa venire in mente una scena epica appena successa in quel di vernante pochi giorni fa,votazioni per: CAVA SI/CAVA NO!!!!! la cosa bizzarra e che la maggior parte di quelli che hanno votato NO lavorano alla vicina Sibelco (mi piacerebbe proprio vedere se fosse proprio quest'ultima a chiudere...cosa voterebbero!!!!!!).Altri ancora, vi lavoravano e grazie a cave come queste alcuni paesi sono riusciti a sopravvivere!!!!! altri piano piano stanno morendo (come vernante). :bandierabianca-01:

in poche parole: siamo tutti bravi a fare i froci....però con il culo degli altri (cit.)

è tanto bello sentire questi bei discorsi moralisti,ambientalisti ecc..... ma resta un problema di fondo: la soppravvivenza!!!!! facciamo così, niente eliski....però ad ogni alpinista versa una quota ad ogni gita!!!!! vediamo quanti ne vengono ancora????? NATURALMENTE QUESTA è SOLO UNA CONSTATAZIONE IRONICA NONCHè UTOPICA ( per correttezza e precisione: ho scritto in maiuscolo per rimaracare bene il concetto...non per sbraitare e urlare!!!!! :capellone-01: ).

sempre per precisione: io non gestisco una "piola" quindi a me non mi tocca, ma ti garantisco una cosa, che se anche la gestissi non ci sarebbe nulla di male a dire che il scialpinista medio non spende praticamente un cazzo nelle vallati in cui va a praticare il suo sport.... questo è un dato di fatto (che essendo nel settore) ti posso confermare e ti posso far ulteriormente rimarcare da chi le "piole" le gestisce e ci campa!!!!!!!!!!!!!!!!

ripeto: non facciamo i froci con il culo degli altri..... perchè è vero che il giardino del vicino e sempre piu verde, ma è anche vero che non sempre si sa cosa si nasconda dietro un cespuglio!!!!!! ;-)

Io ho aperto questo topic non ne ho la proprietà, ma credo di poter richiedere a chi decide di partecipare al dibattito di tenere un comportamento civile, il rispetto imporrebbe per esempio di non utilizzare frasi a sfondo omofobico(visto che è una citazione se puoi facci sapere l'autore della stupenda perla che hai inserito nel tuo post).
Sono disponibile a leggere tutti i dati e le testimonianze che mi potrai fornire riguardo la tremenda avarizia degli scialpinisti, io ti ho fornito materiale esterno su cui riflettere, ho inserito dati fisici a supporto delle mie argomentazioni, possono non piacerti e farti sorridere, ma sono dati che non sai contestare, se non attraverso affermazioni generiche e non circostanziate o andando fuori topic. Sulla questione del turismo alpino sarebbe davvero interessante che tu dessi un'occhiata ai dati di incremento che sta registrando l'Austria paese in cui il vituperato ecoturismo vive un boom senza precedenti; dai un'occhiata ai dati di Green Austria per esempio non devi girare molto ti ho già dato le coordinate per cercare...Sarai sorpreso di scoprire che l'Austria è uno dei paesi europei in cui l'Heliski è vietato. Per avvicinarci poi a casa nostra sarebbe simpatico che tu provassi a girare un po' per le nostre valli, se la Val Vermenagna agli scialpinisti non è interessata esistono altre valli che stanno diventando famose in Europa proprio per lo scialpinismo, tu dirai chissenefrega. Attento però anche alla loro di economia; svizzeri, tedeschi, francesi e italiani "forestieri" fanno tappa li per questa brutta pratica di salire con le pelli e cercare un pendio intonso su cui scendere. La qualità degli itinerari per cui si spingono fin da queste parti è garantita anche dal valore ambietale di cui si può godere. Senza regole con l'elicottero le dorsali delle valli non esistono più, informati sul tipo di offerta che viene proposta durante la settimana dalla società di guide che fa base a Limone, Prato e Frabosa, capirai da te che pagando ti porteranno ovunque, se in val vermenagna si riempiranno gli alberghi di Heliskier e in val maira scapperanno gli scialpinisti come la spiegherai quegli albergatori? Gli dirai che la tua economia vale più della loro? Io dico che fino a che non esistono regole la pratica andrebbe almeno monitorata e discussa, fermiamo però questo modo di praticarlo. Ho cercato di riportare un'ultima volta il dibattito al topic chiedo all'amministratore di chiuderlo se si esce di nuovo dal seminato, Grazie.


P.S. oggi era una giornata fantastica, con mio padre ci siamo fermati a metà pendio durante la discesa, e per un minuto ci siamo goduti il silenzio, è un bene prezioso e raro....provate a fare la stessa cosa alla prossima gita...poi provate ad immaginare che improvvisamente quel silenzio venga distrutto dal rumore delle pale di un elicottero. W l'Heliski?!?

#36 dieghi

dieghi

    Admin - Webmaster

  • Root Admin
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4998 Messaggi:

Inviato 21 February 2010 - 08:33 PM

Visualizza MessaggioJhonny-Lead, il 21 February 2010 - 12:16 AM, ha scritto:

"per contro siete la valle col più alto numero di tumori maligni/persona della provincia, ma nessuno fa o dice niente". Azzo sta statistica non la sapevo..... se però mi passi la fonte mi fai un piacere!!!!

LEGGI QUI

è lunghetto ti consiglio di andare da pagina 30 in poi (mi ricordavo tumori ma mi sbagliavo...avevo letto un articolo tanti anni fa). probabilmente sarà solo una coincidenza ma tutti i paesi con vicini cementifici, vanno sempre a podio per:

-malattie all'apparato circolatorio
-malattie polmonari
-malattie polmonari croniche (silicosi...)
-malattie infettive (diossina che esce dagli scarichi...)

e in questi Vernante è quasi sempre da gold medal seguita da Robilante e Roaschia, con una media del 50% superiore della media regionale. E non credo sia una casualità.

Torniamo all'heliski che è meglio ;)

Non sapevo che in austria fosse proibito, pertanto so che in Canada e USA ne fanno un uso veramente massiccio.

#37 pittolo

pittolo

    Utente attivo

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 174 Messaggi:

Inviato 22 February 2010 - 09:49 AM

Rientro in discussione solo ora perchè per fortuna, alla faccia della crisi il lavoro non manca!!
Prima di tutto vorrei perecisare un paio di cosette che ho letto.
1) non ho dato dei taccagni agli scialpinisti, ma purtroppo la realtà è questa... nel we, su 60/70 coperti ho visto forse un paio di sci, gli altri erano tutti ciaspolari:
2) in fatto di scelte radicali ed ecosostenibili non accetto lezioni da nessuno e tantomeno da una massa di burocrati utopisti e perolai come quelli della cipra. 150.000mq (47 giornate piemontesi) di pascoli montani degradati ricuperati, una borgata ristrutturata(con arrivo di acqua potabile, gas, ADSL) in 17 anni di lavoro, e il tutto in una zona dove non c'era nemmeno la strada(guardate le foto sul mio blog in questo sito) penso che mi diano la conoscenza della cosa.
Non ho mai detti che l'elisky o le motoslitte siano la soluzione. Il problema è che noi abitanti delle vallate alpine vorremmo avere voce in capitolo...
E' facile dire "questo non lo voglio" però poi sbattersene le balle di eventuali conseguenze.
Io non so come sia strutturato questo famigerato pacchetto elisky, ma solitamente queste cose vengono organizzate da operatori del posto... se così non è...l'unica cosa che posso dire è che purtroppo dovrebbero darsi da fare!!
Prenmetto che gestisco da circa 17 anni un'agriturismo e, almeno qui in valle sono stato il primo ad aprire privatamente una struttura del genere(vecchie baite ristrutturate rispettando i canoni dell'architettura locale, raggiungibile a piedi o su strada sterrataDevo dire la verità, all'inizio non ci credevo nemmeno molto, ma i fatti mi hanno fatto ricredere e le cose funzionano.
Quello che mi ha insegnato l'esperienza è che troppo sovente le decisioni che ci riguardano vengono prese sull'onda emotiva(e secondo me questa discussione ne è l'esempio) da gente che conosce i problemi della sopravvivenza(perchè si parla di questo) in montagna solo per sentito dire!!

Quanti sollevamenti ci sono stati contro la costruzione di piste forestali che poi si sono rivelate utili?
mi ricordo quando feci domanda per avere la corrente elettrica...
tutto a posto, pratica sbrigata, contributo per l'allacciamento pagato(7 milioni e mezzo delle compiante lirette nel lontano 1992 interamente a mio carico, alla faccia di quei pirla della cipra & co.)... Poi arriva l'intoppo!!! Un'associazione ambientalista fa ricorso e bloccano il progetto!!!! Morale: 2 anni persi per un cretino di ambientalista miope che non vedeva più in la del suo nasaccio. Adesso ho la corrente, il telefono, il gas(tutto ottenuto con infinite guerre burocratiche e taaaaaaaanti soldi spesi) e sono rimasto in montagna a vivere, con mia moglie, a fare manutenzione ambientale, e tenere viva una zona che altrimenti sarebbe disabitata... si è creato un volano che ha spinto i vecchi prprietari a ristrutturae la baite circostanti... il tutto alla faccia di progetti, convegni e stupidate varie che generalmente sono i classici elefenti che partoriscono il topolino(a costi abominevoli).L'ultimo esempio in valpellice è la famigerate AGESS(agenzia per lo sviluppo eco sostenibile), baraccone mangiasoldi creato da una serie di burocrati valligiani che ha lasciato un buco immenso e una serie di strutture inutili e inutilizzabili.
Tutto questo discorso è per dire che la montagna vive di piccole cose che si sommano, e che purtroppo bisogna andare per tentativi. A volte va bene a volte va male, e se va male bisogna cercare di limitare i danni.
L'elisky(come il famigerato "motoalpnismo") no è la soluzione a tutti i mali economici delle vallate alpine, ma può essere una goccia utile nel mare della sopravvivenza... o potrebbe rivelarsi l'ennesima bufala, nel qual caso il danno residuo sarebbe molto minore rispetto ad altre cazzate fatte in passato.
Chiu ribadendo uil concetto di base che guida la mia filosofia di vita in montagna: le montagne sono grandi, c'è e ci deve essere posto per tutti, con tolleranza e con umiltà, e se qualcuno a volte fa qualcosa che non ci va...

P.S. Per mappo, i post a volte li copio perchè non ho tantissimo tempo da stare al PC e visto che sovente i concetti che ho espresso in altri forum combaciano perfettamente a quello che voglio ribattere qui faccio prima.
live like the rest, but survive with the best

#38 pittolo

pittolo

    Utente attivo

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 174 Messaggi:

Inviato 22 February 2010 - 01:23 PM

Scsate gli errori, ma purtroppo con internet explorer 6 ho dei problemi, non sempre vedo bene quello che scrivo e mi sfuggono errori di ortografia...
live like the rest, but survive with the best

#39 mappo

mappo

    Utente in risveglio

  • Members
  • 14 Messaggi:

Inviato 22 February 2010 - 07:19 PM

Visualizza Messaggiopittolo, il 22 February 2010 - 09:49 AM, ha scritto:

Rientro in discussione solo ora perchè per fortuna, alla faccia della crisi il lavoro non manca!!
Prima di tutto vorrei perecisare un paio di cosette che ho letto.
1) non ho dato dei taccagni agli scialpinisti, ma purtroppo la realtà è questa... nel we, su 60/70 coperti ho visto forse un paio di sci, gli altri erano tutti ciaspolari:
2) in fatto di scelte radicali ed ecosostenibili non accetto lezioni da nessuno e tantomeno da una massa di burocrati utopisti e perolai come quelli della cipra. 150.000mq (47 giornate piemontesi) di pascoli montani degradati ricuperati, una borgata ristrutturata(con arrivo di acqua potabile, gas, ADSL) in 17 anni di lavoro, e il tutto in una zona dove non c'era nemmeno la strada(guardate le foto sul mio blog in questo sito) penso che mi diano la conoscenza della cosa.
Non ho mai detti che l'elisky o le motoslitte siano la soluzione. Il problema è che noi abitanti delle vallate alpine vorremmo avere voce in capitolo...
E' facile dire "questo non lo voglio" però poi sbattersene le balle di eventuali conseguenze.
Io non so come sia strutturato questo famigerato pacchetto elisky, ma solitamente queste cose vengono organizzate da operatori del posto... se così non è...l'unica cosa che posso dire è che purtroppo dovrebbero darsi da fare!!
Prenmetto che gestisco da circa 17 anni un'agriturismo e, almeno qui in valle sono stato il primo ad aprire privatamente una struttura del genere(vecchie baite ristrutturate rispettando i canoni dell'architettura locale, raggiungibile a piedi o su strada sterrataDevo dire la verità, all'inizio non ci credevo nemmeno molto, ma i fatti mi hanno fatto ricredere e le cose funzionano.
Quello che mi ha insegnato l'esperienza è che troppo sovente le decisioni che ci riguardano vengono prese sull'onda emotiva(e secondo me questa discussione ne è l'esempio) da gente che conosce i problemi della sopravvivenza(perchè si parla di questo) in montagna solo per sentito dire!!

Quanti sollevamenti ci sono stati contro la costruzione di piste forestali che poi si sono rivelate utili?
mi ricordo quando feci domanda per avere la corrente elettrica...
tutto a posto, pratica sbrigata, contributo per l'allacciamento pagato(7 milioni e mezzo delle compiante lirette nel lontano 1992 interamente a mio carico, alla faccia di quei pirla della cipra & co.)... Poi arriva l'intoppo!!! Un'associazione ambientalista fa ricorso e bloccano il progetto!!!! Morale: 2 anni persi per un cretino di ambientalista miope che non vedeva più in la del suo nasaccio. Adesso ho la corrente, il telefono, il gas(tutto ottenuto con infinite guerre burocratiche e taaaaaaaanti soldi spesi) e sono rimasto in montagna a vivere, con mia moglie, a fare manutenzione ambientale, e tenere viva una zona che altrimenti sarebbe disabitata... si è creato un volano che ha spinto i vecchi prprietari a ristrutturae la baite circostanti... il tutto alla faccia di progetti, convegni e stupidate varie che generalmente sono i classici elefenti che partoriscono il topolino(a costi abominevoli).L'ultimo esempio in valpellice è la famigerate AGESS(agenzia per lo sviluppo eco sostenibile), baraccone mangiasoldi creato da una serie di burocrati valligiani che ha lasciato un buco immenso e una serie di strutture inutili e inutilizzabili.
Tutto questo discorso è per dire che la montagna vive di piccole cose che si sommano, e che purtroppo bisogna andare per tentativi. A volte va bene a volte va male, e se va male bisogna cercare di limitare i danni.
L'elisky(come il famigerato "motoalpnismo") no è la soluzione a tutti i mali economici delle vallate alpine, ma può essere una goccia utile nel mare della sopravvivenza... o potrebbe rivelarsi l'ennesima bufala, nel qual caso il danno residuo sarebbe molto minore rispetto ad altre cazzate fatte in passato.
Chiu ribadendo uil concetto di base che guida la mia filosofia di vita in montagna: le montagne sono grandi, c'è e ci deve essere posto per tutti, con tolleranza e con umiltà, e se qualcuno a volte fa qualcosa che non ci va...

P.S. Per mappo, i post a volte li copio perchè non ho tantissimo tempo da stare al PC e visto che sovente i concetti che ho espresso in altri forum combaciano perfettamente a quello che voglio ribattere qui faccio prima.



Posso chiederti una cosa velocissima? Quando pubblicizzi il tuo agriturismo su cosa punti? Sulla natura che lo circonda, magari il silenzio e la salubrità dei tuoi prodotti, che attirano potenziali clienti amanti del verde, oppure il tuo cavallo di battaglia è il rumore dei mezzi a motore che scorrazzano nei dintorni?

#40 pittolo

pittolo

    Utente attivo

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 174 Messaggi:

Inviato 23 February 2010 - 09:30 AM

Visualizza Messaggiomappo, il 22 February 2010 - 07:19 PM, ha scritto:

Posso chiederti una cosa velocissima? Quando pubblicizzi il tuo agriturismo su cosa punti? Sulla natura che lo circonda, magari il silenzio e la salubrità dei tuoi prodotti, che attirano potenziali clienti amanti del verde, oppure il tuo cavallo di battaglia è il rumore dei mezzi a motore che scorrazzano nei dintorni?




Vabbè, vuol dire che non riesco a spiegarmi o che è impossibile far capire alcune cose...
non mi pare di aver detto che bisogna vivere di "mezzi a motore che scorrazzano", ho semplicemente sostenuto che non bisogna escludere a priori la possibilita di avere dei clienti che oltre ad arrivare a piedi arrivino con l'elisky e che se arrivano BEN VENGANO come tutti gli altri. quello che critico in questa occasione è questo "talebanesimo" strisciante che porta la gente a ragionare in base a quello che piace o non piace.
Ripeto, i bilanci famigliari di chi vive in montagna sono risicatissimi, e te lo dice uno che fino a 5/6 anni fa era obbligato ad andare all'estero a lavorare nel periodo invernale per sbarcare il lunario, e che ha passato 12 anni senza toccare una corda a causa del lavoro di avviamento della propria azienda.
Non voglio dire che chi vive in città abbia tutto servito su un piatto d'argento, ma sovente non riusciamo a fare capire le nostre difficoltà, il fatto che a volte quando arrivano i bollettini dell'inps o dell'inail non sai dove sbattere la testa(e allora qualche eliskyer farebbe comodo!!).
Ultima precisazione, poi mollo lì, visto che mi pare di aver chiarito fin troppo bene la mia posizione...troppe volte sento la classica frase "ma la montagna è di tutti"...CAZZATE!!!!
Le montagne piemontesi sono per la maggior parte PROPRIETA' PRIVATA (sicuramente almeno nel comune dove abito) e se permettete a casa mia vorrei decidere io, o almeno avere voce in capitolo su ciò che si deve o non si deve fare...

Buona manifestazione per il weekend!!!
live like the rest, but survive with the best




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi